DOMANI ‘U SCRUPƏLƏ DE PIƏTRƏ: PAISIELLO AL CASTELLO ARAGONESE CON IL MYSTERIUM FESTIVAL 2017

REDAZIONE 14/04/2017 Commenti disabilitati
DOMANI ‘U SCRUPƏLƏ DE PIƏTRƏ: PAISIELLO AL CASTELLO ARAGONESE CON IL MYSTERIUM FESTIVAL 2017

Chissà se Giovanni Paisiello, passando davanti al Castello Aragonese, avrebbe mai immaginato che una sua composizione sarebbe stata “recitata” in questo antico maniero oltre duecento anni dopo e, soprattutto, che qualcuno avrebbe osato tradurre in dialetto tarantino il testo originale del sommo poeta Metastasio!

Nella serata di DOMANI (sabato 15 aprile), il Laboratorio urbano “I Neri per strada” terrà al Castello Aragonese di Taranto, con la regia di Giovanni Guarino in collaborazione con la Cooperativa teatrale CREST di Taranto, tre rappresentazioni (con ingresso libero e gratuito alle ore 19.00 – 19.45 – 20.30) dello spettacolo ‘U scrupƏlƏ de PiƏtrƏ.

Si tratta di un libero adattamento, ad opera dello stesso Giovanni Guarino, de “La passione di Nostro Signore Gesù Cristo” di Giovanni Paisiello, oratorio musicato dal compositore tarantino sul popolare testo di Pietro Metastasio.

L’oratorio scritto da Pietro Metastasio nel 1730, infatti, è stato uno dei più rappresentati nei secoli successivi, messo in musica anche dal nostro Giovanni Paisiello nel 1782 a San Pietroburgo, durante il suo soggiorno alla corte della zarina Caterina II.

L’oratorio racconta la passione di Cristo dal punto di vista personale delle quattro persone coinvolte: Simon Pietro, Maria Maddalena, Giovanni e Giuseppe d’Arimatea.

Pietro aveva rinnegato Cristo dopo il suo arresto e così si era ritirato, pertanto non aveva assistito alla crocifissione. Dal successivo incontro con Maria Maddalena, con Giovanni e con Giuseppe d’Arimatea apprende i dettagli della Via Crucis: lo scherno della folla, le torture dei soldati, l’ultimo abbraccio con la madre, lo strazio della Madonna, il dolore e lo stordimento dei discepoli, la speranza della resurrezione.

La riduzione dal libretto di Metastasio, curata da Giovanni Guarino, presenta la storia, lasciando in lingua la presentazione di Pietro e trasponendo in dialetto tarantino le parti di Maria Maddalena, di Giuseppe d’Arimatea e di Giovanni; le azioni dei personaggi saranno commentate da brani delle musiche composte da Paisiello per l’Oratorio.

La quarta edizione del Mysterium Festival è organizzata dal Comune di Taranto e dall’Istituzione Concertistico Orchestrale “Magna Grecia” con l’alto patrocinio morale della Curia Arcivescovile di Taranto, in partenariato con il MIBACT e l’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia e in collaborazione con “Le Corti di Taras”.

Anche quest’anno il cartellone del Mysterium Festival comprende un ampio programma di eventi e manifestazioni che, fino al 16 aprile prossimo, presenterà una articolata offerta culturale ed artistica in grado di creare una cornice consona e opportuna agli splendidi Riti della Settimana Santa di Taranto.

Comments are closed.