BASKET-FOTITUDO UNDER 18: ALLA FORTITUDO IL MATCH CON SAN PIETRO

REDAZIONE 02/04/2017 Commenti disabilitati
BASKET-FOTITUDO UNDER 18:  ALLA FORTITUDO IL  MATCH CON SAN PIETRO

La Fortitudo, passa a San Pietro Vernotico, nel recupero del big match d’andata del campionato, e si laurea campione d’invernLa gara, importante per l’economia del torneo, ma non decisiva, doveva stabilire la gerarchia delle due squadre, leader del girone D,  e l’attesa  nei due roster era massima.

Coach De Pasquale e dil suo asistente, Lucente si presentavano, nella citttadina brindisina, con il roster non al completo e il lavoro, che ha preceduto l’incontro, era stato intenso sia dal lato fisico che da quello prettamente tattico -  agonistico.
Inizialmente, lo staff tecnico rossoblu schierava il quintetto classico composto  da Santamato, Galasso, Caracciolo, Palagiano e Russo, ricco di tattica ed  agonismo, ma impostato sulla  velocità nei contropiedi.

Coach Cosimo De Vita, reduce da due vittorie consecutive, pensava di contrastare i tarantini con Miggiano, Civilla, Pecoraro, Mangione e Cuomo.

Inizio a sprazzi , tra le due formazioni, preocuppate piĂč del risultato che del gioco, ma entrambi i quintetti cercavano di colpire gli avversari,  ovviamente con qualche difetto di mira, ma anche commettendo dei falli. Gli jonici, comunque, dopo il 4 a 4 , delle prime battute,  schizzavano sul 12 a 4, grazie alle triple di Santamato (tre consencutive),  e  riuscivano  a prendere un vantaggio che, al primo mini break, era di + 6  (9 a 15).

Nel secondo periodo, dopo alcuni minuti di punto a punto, sul 26 a 21, per i tarantini, i ragazzi di De Pasquale e Lucente, controllavano il vantaggio acquisito e , prima della pausa lunga, il distacco era sul + 7 (24 a 31).
Al rientro in campo, dopo la pasua, la formazione della Fortitudo, operava un allungo che era sul + 13 (39 a 26), a metĂ  terzo quarto, con un gioco corale del quintetto e la grande incisivitĂ  dei lunghi e delle ali, tanto che, prima dell’utlimo mini break, il vantaggio era fissato a  dieci punti (47 a 37).

Nell’ultimo periodo, avveniva quanto previsto, ovvero l’estremo tentativo dei locali di recuperare il risultato e cercare il successo, compito che, a tre minuti dalla conclusione, portava le due squadre sulla paritĂ  (53 a 53), poi il gioco corale dell’intera squadra rossoblu, riportava  a + 3 la Fortitudo,  decretando la vittoria, nei secondi finali, di sette punti (60 a 53).

Post partita di grande entusiasmo per l’entourage del club di Via Emilia (tecncici, atleti, dirigenti, vertici societari), ma anche per i numerosi supporter arrivati dalla Citta Bimare, ma tutti sicuramente convinti che il percorso sarà  ancora lungo e giĂ  nella prossima settimana, nuova insidiosa trasferta a Mesagne, altra casella, con in palio il primo obbiettivo, ovvero la qualificazione alla Final Four.

U.S San Pietro – Fortitudo Pallacanestro Taranto 53 – 60 (9  – 15, 15  – 16) (1° tempo 24 – 31) (13 – 16, 16 – 13) (2° tempo 29 – 29)

San Pietro : Poci 6, Macchia, Cuomo 15, Mangione 16, Miggiano, Civilla 14, Serinelli n.e., Pecoraro 2, De Marco.
(All. Cosimo De Vita).

Fortitudo: Tardia, Guarino 2, Strusi 2, La Gioia, Galasso 7, Santamato 25, Vitiello, Russo 17, Caracciolo 3, Palagiano 2, Mola 2.
(All. Davide De Pasquale – 1° Ass. all. Daniele Lucente).

Arbitri: Lauria di Calimera e De Carlo di Lequile.

CLASSIFICA
Fortitudo Pallacanestro Taranto 16 (1,357), U.S. San Pietro 16 (1,185), Assi Brindisi 8 (1,002), Magic Galatina 6 (0,879), La Scuola Basket di Lecce 4 (0,956), New Virtus Bk Mesagne 4 (0,865), Anspi Santa Rita 4 (0,830) (-1).

(-1)  una gara in meno per Mesagne e Santa Rita.


Comments are closed.