UNDER 16 ACSI: QUINTO CENTRO CONTRO IL CRISPIANO E VETTA SOLITARIA CONFERMATA

REDAZIONE 18/03/2017 Commenti disabilitati
UNDER 16 ACSI: QUINTO CENTRO  CONTRO IL CRISPIANO E VETTA  SOLITARIA CONFERMATA

Nuova affermazione per la Fortitudo, dopo aver superata indenne la trasferta di Crispiano.

La formazione di coach Lucente era attesa dalla formazione crispianese, allenata da coach Antonio Solidoro, terza forza del campionato.

La gara presentava difficoltà dovute alla caratura tecnica degli avversari (anche se in roster ridotto, con soli sette atleti iscritti  a referto),  che già a Taranto avevano impegnato i rossoblu, prima di lasciare campo ai tarantini.

L’inizio era, come al solito, di studio da parte di entrambe le formazioni, timorose dell’avversaria e, per questo,  le difese avevano la supremazia sugli attacchi,  costretti a numerosi errori. Al primo mini intervallo, la squadra di casa era in vantaggio di tre punti (13  a 10), ma ci si attendeva una seconda frazione di battaglia.

Il secondo periodo si apriva con il forcing dei ragazzi di Lucente  che, grazie alle ampie rotazioni del coach jonico, dapprima recuperavano lo svantaggio e poi, alla pausa lunga, stabilivano il punteggio, a loro favore, con uno scarto di sei  punti (27 a 21).

Al rientro in campo, dopo una pausa ristoratrice, la  Fortitudo pensava bene di controllare il risultato ed amministrarlo senza sprecare ulteriori energie, cosĂŹ che i locali, grazie a degli accorgimenti adottati da coach Solidoro, davano fondo alle energie residue per un ultimo colpo di coda, utile a far recuperare gran parte dello svantaggio, tanto che, prima dell’ultimo mini break, i locali erano sotto di un punto (33 a 34).

L’ultimo quarto era all’insegna dell’assalto all’arma bianca da parte dei ragazzi di Solidoro, ma la freddezza, la tecnica e la panchina piĂč lunga, permetteva alla Fortitudo di piazzare un allungo che, alla fine, risultava  decisivo e, alla sirena, il tabellone recitava il 55 a 45 per la Fortitudo.

Si chiudeva, quindi, con la vittoria, la trasferta in terra crispianese, pur con qualche affanno, ma i due punti conquistati, rimanevano fondamentali per i rossoblu, attesi ora due turni casalinghi ( il 21 con il Crispiano e il 23, con la Pgs TA.Ma.) necessari  per tentare una fuga che permetterebbe loro di mettere una seria ipoteca sul primo posto.

Comments are closed.