LA PRIMAVERA AL PARCO ARCHEOLOGICO DI SATURO

REDAZIONE 01/04/2016 Commenti disabilitati
LA PRIMAVERA AL PARCO ARCHEOLOGICO DI SATURO

Domenica 3 Aprile  primo appuntamento con Visite Guidate ed Attività Laboratoriali di Archeologia Sperimentale.

La giornata di Pasquetta, con le sue quasi mille presenze, sancisce il ruolo di spicco che ricopre il Parco Archeologico di Saturo (Marina di Leporano) nel panorama provinciale e regionale, come “luogo della cultura”,  e segna l’inizio ufficiale della stagione primaverile, con visite guidate sempre piĂč ricche ed accurate alle aree archeologiche e le ormai affermate attivitĂ  laboratoriali di archeologia sperimentale, in grado di catturare l’interesse di appassionati e specialisti di settore. Dopo una stagione invernale vissuta nelle aule degli istituti scolastici di tutta la provincia di Taranto, la Cooperativa Polisviluppo apre nuovamente i cancelli  del Parco Archeologico di Saturo al turismo regionale ed extra-regionale, per una primavera a contatto con la natura, il mare, la cultura e l’archeologia.

Domenica 3 Aprile si torna al Parco trattando il tema della Grecia classica, attraverso  i “Miti e Culti dall’Antica Grecia. DivinitĂ  ed Offerte votive”. Templi, santuari, sacelli, favisse, stipi votive… termini che ricordano come gli uomini abbiano da sempre pregato le divinitĂ  in luoghi sacri, offrendo loro in dono oggetti votivi. In particolare si farĂ  un viaggio nel passato approfondendo l’importanza di Saturo e della sua Baia, come luogo di culto in cui si sono succeduti riti e culti in onore di divinitĂ  femminili come Satyria, Gea, afrodite Basilis, e per finire Athena. Una baia che acquisisce ancora piĂč valore se si pensa che ha una continuitĂ  di vita che va dalla protostoria ai tempi moderni: come si Ăš modificato il territorio? Come sono cambiate le sue destinazioni d’uso? E come si possono leggere le testimonianze dei suoi cambiamenti attraverso le evidenze archeologiche presenti nel sito? Questo sarĂ  il tema della giornata al Parco Archeologico di Saturo, dove alla visita guidata alle evidenze archeologiche presenti (Acropoli con i resti del santuario greco di Athena, Cisterna e Villa Romana…) si potrĂ  abbinare un laboratorio in cui si riprodurranno in argilla, oltre al profilo della dea Athena, tipici oggetti votivi quali Oscilla, (oggetti di forma discoidale rappresentanti il volto delle divinitĂ  o attributi divini o il volto degli offerenti stessi) presenti in molti culti dell’antichitĂ , e Pesi da telaio, che venivano spesso offerti a Saturo nei santuari della baia in occasione di rituali specifici legati probabilmente a riti d’iniziazione.

La Coop. Polisviluppo Servizi Archeologici, specializzata da anni nel settore della valorizzazione dei Beni Culturali, visite guidate  e archeologia sperimentale,  si impegna ad offrire una stagione di cultura ed archeologia ai visitatori del Parco Archeologico di Saturo.

Programma:
Ore 10:30 AttivitĂ  Laboratoriali per adulti e bambini (riproduzione profili di Athena e oggetti votivi quali oscilla e pesi da telaio)
Ore 11.30 Visita Guidata al Parco Archeologico di Saturo. Villaggio dell’Età del Bronzo, Resti dell’Atenaion di età Greca, Villa Romana di Età Imperiale (Grandi Terme e Pars Rustica), Cisterna Romana, Criptoportico di Età romana, Torre Costiera Anticorsara di età Rinascimentale

Costi:
‱ Visita guidata : Adulti euro 5,00 – Bambini gratuito
‱ Laboratorio: Adulti euro 5,00 – Bambini euro 4,00
‱ Visita + Laboratorio: euro 7,00

Servizi offerti dalla Soc. Coop. Polisviluppo, Servizi Archeologici (specialisti di settore e guide turistiche riconosciute dalla Regione Puglia)

Inizio attivitĂ : ore 10:30
INFO e PRENOTAZIONI. Ai numeri telefonici: 340.7641759 – 327.7161397

Comments are closed.