AL GIOVANNI PAISIELLO FESTIVAL TORNA IL GRANDE MELODRAMMA CON AMOR VENDICATO

REDAZIONE 10/09/2015 Commenti disabilitati
AL GIOVANNI PAISIELLO FESTIVAL TORNA  IL GRANDE MELODRAMMA CON AMOR VENDICATO

Il Giovanni Paisiello festival 2015 giunge finalmente alla chiave di volta, il cuore della rassegna dedicata al grande compositore tarantino, quest’anno nel 275° dalla nascita, come sempre con l’organizzazione degli Amici della Musica e la direzione artistica di Lorenzo Mattei.

L’autorevole musicologo, ormai tarantino di adozione, ha definito come ormai profondo e inscindibile il legame fra il Festival e la città jonica, in una intervista in diretta nazionale a Radio 3 Suite, rilasciata in occasione dell’inaugurazione dello scorso 4 settembre.

Questo rapporto, ormai consolidato da ben tredici edizioni del Festival, raggiunge ogni anno, come è noto, il punto più alto con l’allestimento di un’opera lirica del grande compositore. Dopo il grande successo de “La Semiramide in villa” dello scorso anno, la cui registrazione sta per essere pubblicata in disco, il melodramma in forma semiscenica inserito nel cartellone in corso di svolgimento è la cantata “Amor vendicato”, definita come “favola boschereccia in musica a quattro voci e coro”, previsto per l’11 settembre 2015, presso il Chiostro Rossarol (ore 21), nel Borgo Antico di Taranto.

Intorno alla metà degli anni ’80 del Settecento Paisiello aveva conquistato l’attenzione della committenza aristocratica e della corte napoletana, in particolare delle due accademie più prestigiose: alla Nuova Accademia degli Amici era stata destinata la sua cantata “Il ritorno di Perseo” (libretto di Luigi Serio, rappresentata il 6 ottobre 1785) e alla Nobile Accademia di Dame e Cavalieri, invece, proprio “Amor vendicato” (Antonio Di Gennaro, 30 giugno 1786).

Lo spettacolo ci permetterà di assaporare un melodramma di soggetto mitologico – protagonisti sono Amore, Apollo, Dafne e Alceo – che risente del rinnovato interesse per l’opera seria che Paisiello dimostrò dopo il soggiorno in Russia, una composizione affascinante che oggi si lascia fruire come un esempio di puro edonismo canoro, un godimento per lo spirito e per il gusto in una esplosione di musica vocale, che potremo ascoltare grazie ai quattro solisti Sabrina Santoro e Roberta Andalò (soprani), Marina Esposito (mezzosoprano) e Leopoldo Punziano (tenore), al Coro Choraliter diretto da Pierluigi Lippolis, con Dario Candela al clavicembalo e l’Orchestra da Camera del “Giovanni Paisiello Festival” diretta da Mariano Patti.

La rappresentazione di Amor vendicato sarà preceduta dalla attesa consegna del prestigioso Premio Giovanni Paisiello Festival, che ogni anno viene assegnato a una personalità della cultura che abbia saputo approfondire e valorizzare la conoscenza dell’opera del compositore tarantino.

Il Giovanni Paisiello festival è organizzato dagli Amici della Musica “Arcangelo Speranza” con il sostegno della Direzione dello spettacolo dal vivo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Regione Puglia e del Comune di Taranto; è membro di AMF – Apuliae Music Festival, rete promossa da Puglia Sounds all’interno del programma della Regione Puglia per l’incentivazione del sistema musica.

Venerdì 11 settembre 2015:

- ore 21,00: “Amor vendicato. Favola boschereccia in musica a quattro voci e coro” musica di Giovanni Paisiello (Taranto, Chiostro Rossarol); nel corso della serata sarà consegnato il Premio “Giovanni Paisiello Festival” 2015.

Biglietto d’ingresso di “Amor vendicato”: € 15; ridotto under 15: € 5.

Diritto di prevendita: € 1.

Prevendite a Taranto presso: Amici della Musica, via Toscana n. 22/A – tel. 099.7303972; Basile Strumenti Musicali in via Matteotti n° 14 – tel. 099.4526853; Box Office in via Nitti n° 106/a – tel. 099.4540763.

Tutte le Info: 099.7303972 e www.giovannipaisiellofestival.it

Comments are closed.