I VINCITORI DEL CFF 2015

REDAZIONE 22/07/2015 Commenti disabilitati
I VINCITORI DEL CFF 2015

Dal 15 al 19 luglio è esplosa a Castellaneta la terza edizione del Castellaneta Film Fest, il festival internazionale del cortometraggio d’autore, a cura dell’Associazione culturale Articolazioni.

Il contest ha avuto, quest’anno, uno spettacolare inizio con l’evento videomapping, a cura di Hermes Mangialardo, graphic & motion designer, grazie al quale la facciata del palazzo del Municipio si è animata evocando alcune delle scene più celebri del grande schermo.

I quattro giorni successivi, dedicati ognuno ad un genere cinematografico differente, hanno visto alternarsi in proiezione  Documentari, Animanzione, Fiction e Videoclip musicali. Protagonisti di ogni serata i corti finalisti e la rete dei partners che hanno collaborato con il festival castellanetano: vincenti le collaborazioni con il Festival Cinematografico Vicoli Corti di Massafra (Ta), la Festa del Cinema del Reale di Specchia (Le), il Lucania Film Festival di Pisticci (MT), lo Scratch International Film Festival di Lecce e il laboratorio cinematografico e musicale Rec’n’Play di Bari.

In cerca di un amico” con la regia di Karma Gava e Alvise Morato (Italia) si è aggiudicato la vittoria del premio miglior documentario 2015. “Monster in my heart”, regia di Yawen Zheng (Usa) è il corto che ha trionfato nella categoria “Animazione” per mano, tra gli altri dei due giurati di eccezione: l’illustartrice Virginia Mori ed il poliedrico regista Virgilio Villloresi. Allo short film“Mother” di Juha Hippi (Finlandia) il premio per la Categoria Fiction, motivato nella vittoria dal regista Giuseppe Marco Albano, già vincitore della passata edizione, supportato nella scelta dai selezionatori del Lucania film festival e del festival Vicoli Corti della più vicina Massafra.  La giuria popolare ha attribuito a “Scrabble” di Cristian Sulser (Svizzera) la sua preferenza, mentre lo staff organizzativo del Castellaneta Film Fest ha consegnato al regista Pier Paolo Paganelli il premio speciale intitolato al festival. “La Valigia” di Pier Paolo Paganelli è risultato infine il miglior corto 2015, come decretato dalla giuria presieduta dal critico cinematografico Gemma Lanzo e oltremodo composta dal regista Edoardo De Angelis e l’attore Ippolito Chiarello.

Him & Her” di Keith Tedesco (Malta) ha spopolato nella categoria “Videoclip”, aggiudicandosi un doppio premio, quello in qualità di Miglior Music Video 2015, consegnato per mano del cantautore Diodato ed il premio speciale Rec’n play, assegnato da una giuria d’eccezione: i ragazzi della Music Accademy di Bari.

Numerosa è stata l’affluenza di pubblico durante il festival, svoltosi nel borgo antico di Castellaneta, nella splendida cornice del Palazzo Baronale e nello scenario mozzafiato delle terrazze San Giovanni, a ridosso della suggestiva gravina. I corti in gara sono stati il fulcro di un eccezionale contorno: il seminario per il racconto del cinema sul territorio, alla presenza del Gal, della prof. Angela Bianca Saponari e del regista pugliese Pippo Mezzapesa; la delicata mostra “ Quando Torni”delle opere dell’illustratrice Virginia Mori, nella sua seconda tappa nazionale dopo la prima a Roma, in un tour a cura di Giorgia Noto; i numerosi focus dedicati ai giurati, primo tra i tanti quello dedicato alle animazioni del geniale Virgilio Villoresi e dulcis in fundo le performance acustiche live dei cantautori esordienti Giorgio Schino e Nabel, e le emozionanti esibizioni dei più navigati Frisino e Diodato.

Comments are closed.