FESTA DELL’ARMA DEI CARABINIERI NEL 1^ ANNO DEL 3^ SECOLO DI VITA DELLA BENEMERITA. IL BILANCIO DEL COMANDO PROVINCIALE IONICO

REDAZIONE 05/06/2015 Commenti disabilitati
FESTA DELL’ARMA DEI CARABINIERI NEL 1^ ANNO DEL 3^ SECOLO DI VITA DELLA BENEMERITA. IL BILANCIO DEL COMANDO PROVINCIALE IONICO

La Festa dell’Arma è da sempre un momento di riflessione sui dati dell’attività operativa dei Comandi. In tale quadro, in occasione del 201esimo anniversario, anche il Comando Provinciale di Taranto ha elaborato una sintesi inerente agli andamenti dei principali indicatori di delittuosità ed azione di contrasto. Da un raffronto fra omologhi periodi (1° maggio 2013-30 aprile 2014 con lo stesso periodo degli anni 2014-2015), in relazione ai reati per cui procede l’Arma dei Carabinieri, in Taranto e provincia, emerge una diminuzione della delittuosità di quasi il 2%, con un totale di reati denunciati pari 13.211 a fronte di 13.441.

SCHIERAMENTO-2In relazione ai reati più “avvertiti” dalla comunità, si rileva un lieve incremento dei furti pari a quasi il 5,5%, in quanto gli stessi sono passati da 7.915 a 8.360, mentre le rapine, 98, sono in decremento rispetto alle 126 del periodo antecedente, risultando diminuite di quasi il 30%. In termini di arresti, viene confermato un buon trend del Comando Provinciale che si è attestato su 560 catture. Sempre nel confronto fra i periodi suddetti, emerge un decisivo incremento delle misure di prevenzione patrimoniale. Un rilevante rafforzamento si registra anche negli arresti di soggetti appartenenti ad associazioni a delinquere e di stampo mafioso, passati da 26 a 76 con una crescita di quasi il 200%.

I servizi esterni hanno registrato, ancora una volta, un andamento importante per numero di pattuglie, perlustrazioni e Carabiniere di quartiere, pari a 41.140 servizi espletati a contatto diretto con le comunità, soprattutto da parte delle 29 Stazioni della provincia.

Comments are closed.