GAL TERRE DEL PRIMITIVO IN FIERA PESSIMA: UN LABORATORIO DI CUCINA SULLA DIETA MEDITERRANEA

REDAZIONE 10/03/2015 Commenti disabilitati
GAL TERRE DEL PRIMITIVO IN FIERA PESSIMA: UN LABORATORIO DI CUCINA SULLA DIETA MEDITERRANEA

Una giornata particolare quella di mercoledì 11 marzo presso il Salone del Gusto in Fiera Pessima a Manduria, all’insegna di approfondimenti e incontri speciali: il GAL Terre del Primitivo mette in calendario un laboratorio di cucina sullo stile mediterraneo e un momento di conoscenza del vino croato “Plavac Mali”, una sorta di “fratello” del nostro Primitivo.

A partire dalle 11 è lo chef Clemente Magliola a tenere il laboratorio “Tradizione della Dieta Mediterranea e sue interpretazioni” in cui andranno in scena le buone pratiche alimentari dello stile mediterraneo, riconosciuto dall’Unesco patrimonio culturale immateriale dell’umanità. Il tema è molto caro al GAL Terre del Primitivo che è da tempo impegnato nella promozione di quei valori tipici come le tradizioni, il mangiare bene, la lentezza, la misura, la natura e le relazioni sociali. Allo chef il compito di fornire preziosi suggerimenti, con ricette a portata di tutti e a base di prodotti simbolo (il laboratorio si ripeterà anche giovedì 12, per partecipare è necessario prenotarsi chiamando il numero 329 3757972).

Nel pomeriggio, alle 17, è in programma l’incontro tra il Primitivo di Manduria e il vino croato “Plavac Mali”, la più importante varietà dell’isola di Hvar. Tra i due vini esiste una particolare similitudine che sarà esposta nell’intervento tecnico di un delegato dell’AIS Puglia. I più famosi vigneti di “Plavac Mali” si trovano nei pressi dei villaggi e delle spiagge al sud dell’isola di Hvar, sulle terrazze naturali e in particolari campi. Il sole, la vicinanza al mare e il suolo sabbioso ne definiscono le caratteristiche di sapore e colore.

Protagonista del tavolo tecnico anche la delegazione croata ospite della cittadina messapica che- dopo il tour in mattinata tra le cantine e le aziende vitivinicole- approfondirà, attraverso gli interventi dell’antropologa Marija Plenković e del presidente dell’associazione dei produttori dei vini dell’isola di Hvar Ivana Carić Krstulović, le peculiarità dell’isola che vanta la più antica tradizione di produzione di vino. Il gruppo croato sarà inoltre coinvolto giorno 12 in un tour a cura dell’associazione “Astrolabio”, alla scoperta delle bellezze archeologiche e culturali della cittadina messapica (in particolare il Fonte Pliniano, il Parco Archeologico e il centro storico con il ghetto ebraico). La visita della delegazione croata in Puglia è realizzata in collaborazione con l’Ambasciata della Croazia a Roma e l’Associazione dei produttori di vini dell’isola di Hvar, con il sostegno dell’Ente Turismo della Contea di Dalmazia e Spalato e dell’Ente Turismo di Jelsa.

Alle 19, sempre in Fiera, sarà possibile per tutti degustare i due vini con la guida di Domenico Stanzione (AIS delegazione di Taranto) in collaborazione con il locale letterario Orwell. Ancora una volta degustazioni al costo di 5 euro, ricavato che sarà interamente devoluto a sostegno dell’associazione “Mai soli” che si occupa dei malati di SLA.

Comments are closed.