CONTINUANO GLI APPUNTAMENTI DEL WEEKEND “AL MOLETTO”

REDAZIONE 27/06/2013 Commenti disabilitati
CONTINUANO GLI APPUNTAMENTI DEL WEEKEND “AL MOLETTO”

Oltre a proporsi come luogo di incontro, Al Moletto, la sede estiva del molo Sant’Eligio, punta a diventare un importante centro di cultura, nel cuore della città di Taranto, in riva a quel mare che esalta le bellezze.

Questo spirito e questa volontà di dare alla città maggiori input di crescita ha fatto sì che diverse realtà cittadine confluissero in questo progetto portato avanti da Fabio Dell’Erba, direttore artistico dell’american bar. Così uno dei locali più in della movida jonica, Piazzaroma di San Vito, ha scelto di trasferire i propri party nella suggestiva cornice del molo di Taranto.

Matteo Borghi

Matteo Borghi

Così venerdì 28 giugno, in collaborazione con l’Associazione Culturale “Ecusaeventi” Al Moletto si terrà la prima serata live con lo show di Matteo Borghi che, come è solito fare allo Sporting Montecarlo, Smaila’s Sharm el Sheik, Number One Capri, Just Cavalli Milano, Des Alpes Madonna di Campiglio, club nei quali è spesso impegnato, proporrà un ampio repertorio di brani di successo dagli anni 70 ad oggi, dalla musica italiana alla musica latino – americana.

Personaggio poliedrico, effervescente e catalizzatore, Matteo Borghi appare un “ naturale entertainer “ con lunghi anni di esperienza musicale e danza che lo ha visto al fianco di Enrique Eglesias, in qualità di corista e ballerino nel singolo “ Rithim Divine”, nonché presenza fissa di “Ogni maledetta Domenica “ nello show radiofonico condotto da Giorgio Panariello su Rtl 102,5 e successivamente nei teatri e palasport più importanti con lo spettacolo in tour di Giorgio Panariello “Panariello non esiste”.

Al termine della performance di Borghi, si continuerà a ballare con la musica proposta da Vittorio Nunnari e Rock’N’Rolla.

Sabato 29 si svolgerà il consolidato progetto “Soul Mare”, con Paolo Conte e Paolo Lomagistro.

Domenica 30 giugno, in collaborazione con l’Ueffilo di Gioia del Colle (BA) nell’american bar “Al Moletto” si potrà assistere al nuovissimo recital di Sergio Rubini, “La guerra dei cafoni”.

Sergio Rubini

Sergio Rubini

L’attore e regista pugliese sta portando in giro nei migliori club d’Italia questo spettacolo nel quale decanta alcuni paragrafi dell’omonimo libro di Carlo D’Amicis, opera che ricalca il tema trattato da lui nel film “Tutto l’amore che c’è”, ovvero quello di un gruppo di giovani negli anni ’70, periodo che bisognerebbe avere come rifermento in questo momento storico di crisi e di sfiducia. Ad accompagnare Sergio Rubini, al pianoforte, ci sarà Michele Fazio, musicista e autore della colonna sonora del film del regista pugliese.

«Noi siamo in un momento storico – ha spiegato il regista Sergio Rubini – in cui bisogna tornare ad osservare gli anni ’70, quando ancora non avevamo incontrato i rovinosi anni ’80. Erano anni di passioni, erano anni in cui si dava molta importanza ai giovani e dalla gioventù che ci si aspettava il cambiamenti. Questi pensieri si sono guastati negli anni ‘80, facendo nascere le delusioni, nelle quali si radica la crisi che stiamo vivendo in questi giorni. Quindi ricominciamo dagli anni ’70 e questo spettacolo è una maniera per ricordarli».

Locandina domenicaMolo Sant’Egidio – Corso Vittorio Emanuele II 1

Infoline: 393.3302247

Apertura: 21:00

Comments are closed.